Museo Archeologico di Firenze - Museo Archeologico Firenze - Firenze Museo Archeologico - Museo Archeologico a Firenze - Palazzo della Crocetta Firenze


Hotel a Firenze

HOTEL A FIRENZE

| Home Page | Aggiungi ai preferiti
Firenze Firenze - Piazza del Duomo Firenze Ponte Vecchio Firenze - David di Michelangelo Firenze - Palazzo Vecchio Firenze - Santa Maria Novella Giardino di Boboli a Firenze


MUSEO ARCHEOLOGICO DI FIRENZE


Museo Archeologico di Firenze: La raccolta di reperti archeologici della Famiglia Medici e Lorena

Museo Archeologico di Firenze: ChimeraIl Museo Archeologico fiorentino è ospitato nello storico Palazzo della Crocetta, così definito per la pianta a forma di croce, in centro storico a Firenze. Palazzo della Crocetta è di notevole importanza in quanto progettato per la Granduchessa Maria Maddalena d'Austria, sorella di Cosimo II de' Medici, e collegato tramite un cavalcavia ed un passaggio sotteraneo alla Chiesa della SS. Annunziata alla quale la Granduchessa era molto devota.
Nel 1880 Palazzo della Crocetta diventa la sede del Museo Archeologico di Firenze, ed il giardino retrostante l'edificio viene adibito a museo con l'esposizione permanente di statue, colonne e frammenti di monumenti architettonici di origine etrusca, egizia e greca.

Il Museo Archeologico di Firenze è uno dei più citati dagli storici dell'arte etrusca in quanto qui sono conservati numerosi reperti dell'epoca, questi sono stati tramandati dalla Famiglia Medici a quella dei Lorena per poi arrivare ai giorni nostri, infatti l'interesse che Cosimo I il Vecchio de' Medici aveva dell'arte e dell'archeologia ci permette dopo molti secoli di poter ammirare opere di inestimabile valore. Al casato dei Lorena va attribuita invece la passione per l'arte egizia, questa passione scoppia in tutta Europa intorno al XVII secolo e colpisce anche il Cardinale Leopoldo di Lorena che colleziona reperti archeologici egizi come papiri, mummie, oggettistica e oreficeria.
All'interno del Museo Archeologico di Firenze si può ammirare inoltre la Sezione Topografica Etrusca, quest'ultima espone i documenti relativi agli scavi ed alle scoperte avvenute dal XVII secolo ai nostri giorni.
Il Museo Archeologico di Firenze, secondo solo a Torino per l'arte egizia, conserva le collezioni Nizzoli e Schiapparelli ed i reperti archeologici raccolti nel 1828-29 dai padri dell'archeologia moderna: Ippolito Rossellini e François Champollion.
Il Museo Archeologico di Firenze raccoglie opere di manifattura etrusca, egizia e greca; si potranno ammirare statue, oreficerie, una preziosissima raccolta di ceramiche, urne e sarcofagi.
Consigliamo di ammirare con attenzione le seguenti opere all'interno del Museo Archeologico di Firenze:Vaso del Museo Archeologico
La Chimera di Arezzo risalente al IV sec.a.C.;
L’Arringatore, ritratto in bronzo del nobile Aule Meteli del I sec. a.C.;
L’Anfora argentea di Baratti del IV sec.d.C.;
L’Athena di Arezzo;
L’Idolino di Pesaro del V secolo a.C.;
La Testa Equina.
Il Vaso François del 570 a.C.;
Lo skyphos del Pittore di Kleophrades;
Le hydriai del Pittore di Meidias;
Due kouroi arcaici greci: Apollo e Apollino Milani;
Il Sarcofago delle Amazzoni del IV sec.;
Il Sarcofago di Larthia Seianti del II sec.a.C.;
La Tabula Cortonensis bronzea.
Il giardino del Museo Archeologico di Firenze ha subito alcune modifiche nel corso dei secoli, a seconda della moda del momento, del gusto personale del proprietario o semplicemente per questioni di spazio. Di questi cambiamenti sono attribuibili al Principe di Craon la suddivisione in spazi suddivise in aiuole rettangolari e l'aggiunta di un agrumeto; tutto questo grazie all'aiuto del giardiniere Francesco Romoli; collaboratore della Famiglia anche nel Giardino di Boboli.
Nel 1900 il Direttore del Museo Archeologico di Firenze Luigi Adriano Milani volle dare al visitatore la sensazione che il Museo continuasse all'esterno dell'edificio di Palazzo della Crocetta e così fece sistemare nel giardino piccoli monumenti archeologici.
Il Museo Archeologico di Firenze è stato vittima dell'alluvione che nel 1966 colpì Firenze e dopo anni di restauro oggi possiamo ammirarlo nuovamente in tutto il suo splendore.

Informazioni utili:
Museo Archeologico Firenze
Palazzo della Crocetta
Via della Colonna, 38
Tel: 055-23575
Fax: 055-242213
Sito internet: www.comune.firenze.it/soggetti/sat/didattica/museo.html
e-mail: sat@comune.firenze.it
Orario:
Lunedì:14.00-19.00; martedì e giovedì: 8.30-19.00; mercoledì, venerdì, sabato e domenica: 8.30-14.00
Biglietto: 4,00€ intero, 2,00€ ridotto
Giorno di chiusura: 25 dicembre, 1 gennaio e 1 maggio

Servizi offerti:
Book-shop, guardaroba custodito, sezione didattica, biblioteca.


24/07/2017 04:45:10 | La riproduzione anche parziale di questo sito è Vietata | Contatti Hotel Firenze Contatti